lunedì 17 settembre 2012

Progettare delle Città Attive


Le scelte urbanistiche e politiche su trasporti accessibilità dei servizi influenzano direttamente la qualità della vita ma coinvolgono anche la salute dei cittadini e i comportamenti degli stessi.

L'idea di Città Attiva contiene altre idee: stile di vita attivo, attenzione alla salute e modelli di comportamento sostenibili a basso impatto.



Secondo la guida "Una città sana è una città attiva" (Edwards&Tsouros, 2008) le città che investono nelle politiche e nei programmi di promozione dell'attività fisica (compresa la mobilità attiva),  oltre a migliorare la salute possono avere i seguenti benefici:
- risparmio sulla spesa sanitaria e sui trasporti;
- maggiore produttività di cittadini e lavoratori;
- creazione di ambienti più vivibili e attraenti per residenti, turisti, e per chi intende cambiare città;
- miglioramento della qualità dell’aria e dell’inquinamento acustico;
- maggiore accessibilità alle aree verdi;
- riqualificazione partecipata del quartiere e incremento della coesione sociale e dell’identità comunitaria;
- promozione e allargamento delle reti sociali.

link del documento completo in italiano

3 ottobre LA CITTA’ ATTIVA – SEMINARIO
Ferrara, Dipartimento di Architettura, Via Quartieri, 8 Orario: 10-13




Nessun commento :

Posta un commento